Al caradèl – Le ruote dell’aratro

Una ruota di aratro, cosa avrà di speciale? Eppure contiene un antico e sottile sapere. Ce ne parla Fabio Garuti.

 

L’avantreno dell’aratro, nel suo insieme e non solo in riferimento alle ruote, era chiamato al caradèl che potrebbe essere il diminutivo di al càar (il carro), forse perché l’aratro ha solo due ruote anziché quattro e una è piccolina.

 

  • Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notizia dei nuovi articoli.

    Unisciti ad altri 45 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: