I telai dei miei nonni

Oggi,
nella quieta notte,
sotto le stelle ho lasciato i telai.

Incredulo gioiva il legno,
come un tempo
ogni parte al suo posto,
e anche alla nonna ho strappato
un’allegra risata.

Riposate ora,
telai,
e dal cielo scendete,
Donne della nostra famiglia!

Ordite sapienti,
tessete serene,
lanciate sicure la spola,
battete la trama e
mirate,
mirate!
l’opera e l’arte
delle vostre mani.

Scendete dal Cielo,
anime buone,
e riannodate gli antichi fili.

Dalla finestra io guardo,
e so.

 

 

Mirabello, Venerdì 7 ottobre 2011, ore 22.30
Alla fine di settembre, riordinando il fienile, ho deciso di pulire e rimontare un sogno.
Esso era là. Mi aspettava da 34 anni. Nella notte, libero, è rimasto a guardare le stelle.

 

Annunci
  • Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notizia dei nuovi articoli.

    Segui assieme ad altri 37 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: