Pannello 22 – La Parrocchia

L’oratorio di S. Bartolomeo in una foto del 1918

Sant’Agostino di Sotto (Mirabello) fu per lungo tempo parte della parrocchia di Sant’Agostino di Sopra, prima con la chiesetta di S. Bartolomeo, fatta costruire nel 1574 dai Prosperi e oggi trasformata in mulino, poi con la nuova chiesa di S. Paolo, che si trovò a curare un numero di anime di poco inferiore a quello della parrocchiale.

La chiesa di S. Paolo a Mirabello costruita nel 1788 in una stampa dell'epoca

Nel 1838 la comunità di Mirabello avanzò richiesta di dismembrazione e di elevazione a parrocchia della chiesa locale. Ne seguì, presso la Curia di Bologna, una controversa e lunga causa, ma alla fine i Mirabellesi la spuntarono: il 30 marzo 1840 il Cardinale Arcivescovo Opizzoni decretò l’erezione a parrocchia di S. Paolo di Mirabello e papa Gregorio XVI solennemente approvò:  … et ecclesiam S. Pauli de Mirabello in Curiatam istituimus.

La chiesa di S. Paolo in una foto dell’estate 1899

I confini della nuova parrocchia verso S. Agostino furono così definiti:  le case Sacerdoti, Casazza, Colombara vecchia, Farinella, Fontanazzo, Chiavica Aldrovandi e S. Filippo, mentre Ghiaia, Molino e Boscona restarono soggette a Sant’Agostino.

Siamo giunti in un’epoca in cui la diffusione di giornali locali e manifesti murali permette di seguire alcune vicende del paese:  come l’annuncio di una pubblica Sacra Rappresentazione e l’inaugurazione del nuovo campanile. Anche la fotografia ci permette di documentare una storia che è già storia dei nostri tempi.

Il nuovo campanile è finito (1905)

Pannello precedente

Pannello seguente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notizia dei nuovi articoli.

    Segui assieme ad altri 36 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: