Nell’attesa delle campane

Nella lunga attesa che sul nuovo campanile venissero poste le campane i mirabellesi inventarono questa zirudela (1905)

Miseria, puvretmi
quant’temp staroiachi
an son ne drit e ne stort
a stag meal da mort.
Giazent al campanear
al dutor al va a ciamear,
a an’ghe ne dutor ne profesor
c’a posa fear st’operation
da metar su al campanon.

[Miseria, poveretto me
quanto tempo starò qui
non sono né dritto e né storto
starei meglio da morto.
Giacinto il campanaro
il dottore va a chiamare,
ma non c’è ne dottore ne professore
che possa fare questa operazione
di metter su il campanone]

Legge Bruna Guizzardi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notizia dei nuovi articoli.

    Segui assieme ad altri 37 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: